Huawei AppGallery: come funziona l’alternativa al Google Play Store?

Avete appena acquistato un nuovo smartphone Huawei e non sapete come scaricare le vostre app preferite? La soluzione al problema la troverete in Huawei AppGallery, lo store digitale del marchio dal quale è possibile scaricare centinaia di migliaia di applicazioni tra cui molto probabilmente proprio quelle che state cercando.

Facciamo però prima un piccolo passo indietro. Che cos’è AppGallery e come funziona? Perché sugli smartphone Huawei non è presente il Google Play Store? Qui troverete la risposta a tutte le vostre domande riguardanti questo negozio di applicazioni alternativo.

È ormai nota quasi a tutti la vicenda che sta interessando Huawei da diversi mesi, ossia l’impossibilità per il brand di avere rapporti commerciali con le aziende statunitensi a causa delle restrizioni imposte dall’amministrazione Trump, Presidente uscente degli USA, e che salvo sorprese continueranno a restare in vigore anche sotto la guida del nuovo Presidente eletto, Joe Biden.

Tra le aziende che non possono intrattenere rapporti con Huawei c’è anche uno di quelli che un tempo era uno dei principali partner dell’azienda, Google, che da un giorno all’altro si è trovata a non poter più fare affari con il colosso di Shenzen e ciò ha portato a drastiche conseguenze. Google è stata anzitutto costretta a revocare la licenza per l’utilizzo di Android dagli smartphone Huawei, causando gravi problemi al colosso cinese, che non ha più potuto contare così sul supporto di tutti i servizi offerti dalla casa di Mountain View, a partire, in primis dei Google Play Services e del Google Play Store.

Huawei è dovuta cosi correre ai ripari e trovare alla svelta delle alternative in grado di sopperire a queste mancanze, una su tutte appunto la presenza di uno store dedicato per le app, da poter implementare sui suoi smartphone, a partire dal Mate 30 Pro. La soluzione creata ad hoc dall’azienda cinese si chiama Huawei AppGallery ed è basata sui Huawei Mobile Services.

Che cos’è Huawei AppGallery?

Come riporta anche Huawei sul proprio sito ufficiale, “AppGallery è la piattaforma ufficiale di distribuzione di app per smartphone e tablet Huawei“.

Disponibile in oltre 170 paesi nel mondo, rappresenta il terzo più grande marketplace di app al mondo ed è stata creata direttamente dal colosso cinese per sopperire all’assenza del Play Store sui propri dispositivi più recenti. È installabile anche sugli smartphone non-Huawei, allargando di molto il bacino di utenza che è in grado di raggiungere.

Huawei AppGallery è sicuro?

Come per il Play Store, AppGallery consente di scaricare qualsiasi applicazione disponibile al suo interno, che siano giochi o altro, con la massima sicurezza. Le stesse app prima di essere inserite all’interno della piattaforma vengono sottoposte a ben quattro livelli di controllo.

Huawei AppGallery dispone infatti di un sistema di sicurezza e protezione a ciclo completo, che include la verifica del nome reale dello sviluppatore, la protezione da download ed installazione, oltre ad un meccanismo di prevenzione per il funzionamento sicuro delle app.

Cosa posso scaricare da Huawei AppGallery?

La domanda più ricorrente in questi mesi è stata: “All’interno di AppGallery trovo tutte le app di cui ho bisogno?” Diciamo che la situazione è via via migliorata giorno dopo giorno ed ora ci troviamo difronte ad uno store quasi completo, con la presenza di quasi tutte le app più richieste come Amazon Shopping, Zalando, Piazza Italia, ePRICE, YAP, DAZN, Sky Go e tante altre ancora.

Il catalogo è ora veramente ampio ed è difficile riportarle tutte, quel che è certo che un utente che deciderà di acquistare uno smartphone Huawei difficilmente si pentirà della scelta. La maggior parte della applicazioni sono scaricabili gratuitamente mentre in altri casi il download è possibile pagando la somma richiesta. Come fare? Semplice, basterà creare un Huawei ID e successivamente inserire una carta di credito o debito.

Come detto in apertura, l’utente non avrà sicuramente a disposizione le app di Google e tale mancanza potrebbe creare qualche problema a chi ne fa un uso particolarmente intenso. Se in alcuni casi, possono essere sostituite dalle app sviluppate da Huawei o dai partner, in altri casi si dovrà ricorrere a modalità alternative se proprio si vorrà continuare ad utilizzare i servizi Google.

L’app store Huawei offre poi la possibilità di sfruttare le Quick App ossia delle applicazioni utilizzabili senza la necessità di essere installate. Basta semplicemente cercarle all’interno della sezione dedicata, cliccare su quella selezionata, aggiungerla eventualmente sulla schermata della home e la stessa partirà immediatamente, ma non sarà mai installata sul dispositivo e dunque non andrà ad occupare memoria nel telefono.

Tra queste troviamo il supporto ad alcune app particolarmente utili come quelle per la consegna a domicilio del cibo, al quelle per lo shopping ma anche servizi e contenuti multimediali.

Se la richiesta per l’aggiunta delle Quick App alla schermata home non dovesse comparire immediatamente, è possibile eseguire un altro passaggio, entrare nella sezione “Gestisci”, poi su “Gestione Quick App”, cliccare in maniera prolungata sull’app che si è interessati ad utilizzare e pigiare su “Aggiungi a schermata Home”.

Insomma non tutti lo sanno, ma non avere i servizi Google può avere degli svantaggi ma anche tanti vantaggi!

Quali sono i requisiti per utilizzare Huawei App Gallery?

La prima cosa da fare per vivere un’esperienza completa è quella di registrarsi e creare un Huawei ID in maniera del tutto gratuita e rappresenta la vostra porta di accesso a tutti i servizi offerti dall’azienda (tra cui Huawei AppGallery, Cloud, Health, Wallet e molto altro). Ricordiamo che su tutti gli smartphone Huawei è già preinstallato all’avvio mentre sugli altri device è necessario scaricarla direttamente dalla pagina dedicata del sito ufficiale Huawei.

In questa fase verrà richiesto di inserire i dati personali dell’utente, assieme ad un indirizzo email o ad un numero di telefono verificati. Inoltre sarà necessario inserire una password e dare l’ok alla sincronizzazione dei dati con i servizi in cloud di Huawei come appunto la Galleria, i Contatti, il backup dei dati e la ricerca tramite Browser. Una volta registrati si sarà pronti ad accedere alle infinite potenzialità offerte dal mondo di AppGallery.

Come funziona Huawei AppGallery?

Aprendo l’app store di Huawei, alla maggior parte degli utenti, verrà in automatico poter cercare e scaricare le app desiderate, considerato anche il fatto che tutto è posizionato in maniera chiara con menù ben fatti e la suddivisione delle app in diverse categorie, per rendere la ricerca ancora più immediata.

Per cercare un’app dunque basta cliccare nella barra posta in alto e scrivere il nome dell’app stessa, premendo poi sulla lente, il sistema fornirà tutti i risultati trovati. Se l’app risulta disponibile comparirà in cima alla ricerca e basterà cliccare sul pulsante “Installa” per dare avvio al download. Nel caso in cui non si stesse invece cercando un’applicazione specifica ci si può muovere all’interno del menù delle app e scorrere tra le varie categorie.

Lo store infatti dispone di una serie di icone poste nella parte inferiore che identificano la categoria che si sta visualizzando. Troviamo la sezione dedicata ai “Consigliati” quindi a tutte le app che Huawei consiglia all’utente in base alle novità o alle ricerche effettuate dall’utente in precedenza, la categoria “App”, dove appunto è possibile navigare per individuare quelle più interessanti e poi in un’altra sezione separata, sono stati inseriti i “Giochi”.

Tra le app è possibile trovare varie sezioni come quella delle “App più popolari”, le “innovative”, le “indispensabili”, le “migliori del mese”, le “Quick App” di cui abbiamo parlato prima ed infine tutte le categorie per avere una suddivisione ancora più precisa.

Nella sezione dedicata ai giochi troviamo anche in questo caso delle macro suddivisioni come “Più divertenti”, “collezioni top”, quelli in “anteprima”, in “evidenza”, i “migliori del mese” e come per le app classiche, anche in questo caso, in fondo alla pagina è possibile trovare tutte le categorie ed i “consigliati per te”.

È importante sottolineare come per ogni applicazione, l’utente ha la possibilità di recensirla lasciando un commento visibile a tutti e dare un punteggio attraverso le stelline, da 1 a 5, che darà vita alla media voto di ogni singola app. Un aiuto per l’utente, così come accade per il Google Play Store, per poter verificare in anticipo se si tratta di un app affidabile, ben realizzata o utile.

Le applicazioni possono anche essere condivise, basta infatti cliccare sull’icona posta in basso a sinistra ed inviarla tramite social o app di messaggistica. Per lasciare il proprio commento o la propria recensione sull’app si dovrà prima scaricare l’applicazione e poi cliccare sull’icona posta sempre in basso, ma a destra della voce installa e si potrà così esprimere la propria opinione.

Sezione Utente

Come detto l’ultima voce presente nel menù orizzontale posto in basso riguarda la voce “Utente”. In questa sezione è possibile fare l’accesso attraverso il proprio Huawei ID, ricercare ed eseguire gli aggiornamenti delle app installate sul proprio dispositivo ma soprattutto gestire una serie di voci che riguardano il proprio account. Tra queste troviamo una sezione dedicata ai “Regali”, dove sono disponibili contenuti particolari o abbonamenti aggiuntivi offerti gratuitamente per app o giochi.

Inoltre è possibile utilizzare all’interno dello store, i HUAWEI Point, una sorta di credito virtuale da utilizzare per l’acquisto dei diversi contenuti all’interno della piattaforma o per abbonarsi ai servizi offerti da Huawei e che si accumulano attraverso il download delle app o appunto attraverso l’acquisto di app a pagamento o attraverso la sottoscrizione ai servizi.

Proseguendo nella sezione troviamo altre voci come quella sui “Commenti” che consente di visualizzare tutte le recensioni rilasciate all’interno dello store, la “Lista dei desideri”, la “Cronologia degli acquisti” e la voce “Gestione installazione” che consente all’utente di verificare tutte le app installate all’interno dello smartphone, gestirne le preferenze e le autorizzazioni ed anche disinstallarle. Non manca neanche la voce “pacchetti di installazione” che consente di caricare i pacchetti apk presenti sul dispositivo.

Sezione Aggiornamenti

Infine sempre all’interno del menù utente è possibile gestire le “Impostazioni” dell’AppGallery, utile per gestire le preferenze relative all’aggiornamento delle app, al download anche con rete mobile, decidere se ricevere le notifiche relative ad ogni app ed eventualmente quali escludere e verificare di aver installata l’ultima versione dello store proprietario dell’azienda cinese.

Prospettive future

Inutile dire dunque che l’alternativa al Google Play Store studiata e realizzata da Huawei risulta particolarmente simile e facile da usare come tante altre soluzioni viste dai vari produttori in questi anni. Grazie soprattutto agli ultimi aggiornamenti grafici ed alla sistemazione delle diverse sezioni tutto risulta molto intuitivo e non si ha mai la sensazione di trovarsi nella parte sbagliata.

Le premesse affinché il Huawei AppGallery possa diventare una valida alternativa agli ormai noti store di Google o Apple, ci sono tutte. Ci vorrà ancora un pò di pazienza affinché tutte le app presenti altrove possano arrivare anche su AppGallery ma se il colosso tecnologico asiatico continuerà a camminare spedita su questa direzione è praticamente certo che nel giro di qualche mese potremo parlare di un’app store in grado di reggere il passo delle altre soluzioni e magari fare anche meglio, soprattutto in considerazione del tasso di adozione che sta già avendo tra gli utenti.